Il coraggio del piccolo Gabriele – RACCONTO BREVE IN ITALIANO

Gabriele è un bambino di 8 anni, ha due genitori molto simpatici ed è figlio unico. Lui però, vorrebbe un fratellino o una sorellina, perché non ha molti amici e si sente un po’ solo. I genitori di Gabriele lavorano tutto il giorno e spesso lavorano anche la notte; la mamma è una dottoressa e il padre lavora in una pizzeria. 

 

Quando era più piccolo, Gabriele era un bambino difficile; non mangiava molto e la notte non dormiva. I genitori cambiavano baby sitter ogni mese, perché nessuna di loro riusciva a gestirlo

 

Adesso Gabriele è cresciuto, frequenta la scuola elementare ed è un bambino sveglio e intelligente. Gabriele è il più bravo della sua classe e per questo motivo, alcuni bambini sono spesso cattivi con lui, lo prendono in giro e lo escludono nei loro giochi.

 

Nonostante questo, Gabriele non è mai cattivo con i suoi compagni di classe, preferisce ignorarli ed essere superiore. Gabriele è gentile con loro, perché spera che un giorno saranno buoni anche loro con lui.

 

Un giorno, nella classe di Gabriele arriva un nuovo bambino; lui si chiama Amir ed è nigeriano. I compagni di classe di Gabriele smettono di essere cattivi con lui e iniziano a prendere in giro Amir.

 

Tutti i giorni, Gabriele vede Amir soffrire e piangere di nascosto; i suoi compagni di classe sono molto cattivi con lui e le maestre non fanno niente per risolvere questa spiacevole situazione.

 

Gabriele però, decide che tutto questo deve finire: prende coraggio e affronta il gruppo di bambini. Poi, va dal preside della scuola e racconta tutto quello che succede nella sua classe. 

 

Gabriele adesso è il nuovo migliore amico di Amir; i due bambini sono molto felici e sono inseparabili. Gabriele è molto felice perché ora non è più solo e Amir sa che può contare su di lui.

 

VOCABOLARIO – vocabulary

simpatici: nice

figlio unico: only child

vorrebbe: he would like

fratellino: little brother

sorellina: little sister

si sente: he feels

solo: alone, lonely

dottoressa: doctor (femenine)

difficile: hard, difficult

non mangiava: he wouldn’t eat

non dormiva: he wouldn’t sleep

cambiavano: they would change

nessuna di loro riusciva a gestirlo: none of them couldn’t handle him

è cresciuto: he has grown up

frequenta: he attends

sveglio: smart

il più bravo: the most talented

spesso: often

cattivi: mean (plural)

lo prendono in giro: they make fun of him

lo escludono: they rule him out

nonostante: despite

ignorarli: ignore him

saranno: they will be

smettere: stop

soffrire: to suffer

piangere di nascosto: secretly crying

maestre: teachers (femenine, plural)

spiacevole: unpleasant

deve finire: must stop

prende coraggio: he takes courage

affronta: he tackles, he faces

poi: then

il preside: the principal

inseparabili: inseparable

può contare su di lui: he can count on him

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *