MEGLIO O MIGLIORE? PEGGIO O PEGGIORE?

È meglio dire: “Firenze è la meglio città italiana in cui vivere o la migliore città italiana in cui vivere?”. Ed ancora: “Il 2020 è stato l’anno peggio della mia vita o l’anno peggiore della mia vita?”.

In questa guida, proverò a risolvere finalmente tutti i tuoi dubbi riguardo l’uso di meglio, migliore e di peggio e peggiore. Leggi l’articolo fino alla fine e poi prova a risolvere l’esercizio.

L’aggettivo MIGLIORE è il comparativo di “buono”:
più buono = migliore.

Come tutti gli aggettivi, può precedere o seguire un sostantivo.

Esempi:

Questa pasta ha un sapore migliore della tua. (sapore più buono)

I gatti hanno una vista migliore dei cani. (vista più buona)

 

MIGLIORE è anche la forma del superlativo relativo. In questo caso è preceduto da articoli determinativi (IL, LA, I, LE).

Esempi:

La mia migliore amica si chiama Stefania.

Il tiramisù di mia madre è il migliore del mondo!

Jean è il nostro migliore studente.

 

MIGLIORE può significare anche “il più bello”, “il più bravo”.

Esempi:

Il dottor Sigismondi è il miglior chirurgo in circolazione. (Il dottor Sigismondi è il chirurgo più bravo in circolazione)

Questo è il vino migliore che io abbia mai bevuto. (Questo è il vino più buono che io abbia bevuto).

Questo giocatore è il migliore della squadra. (Questo giocatore è il più bravo della squadra).

 

Ricorda! “Migliore” si usa con un sostantivo

Aggettivo: buono> migliore> buonissimo/ottimo

 

Lo stesso vale con PEGGIORE:

Peggiore = Più cattivo (Può significare anche “il più brutto”)

Esempi:

Quella donna è la persona peggiore che io conosca. (Quella donna è la persona più cattiva che io conosca)

Il tema che hai scritto sulla tua ultima vacanza in Grecia è peggiore dell’altro. (Il tema che hai scritto sulla tua ultima vacanza in Grecia è più brutto dell’altro).

L’avverbio MEGLIO è il comparativo di “bene”:

più bene = meglio.

Meglio accompagna dei verbi e non cambia al plurale!

Meglio = Più bene (in modo migliore)

 

Esempi:

Giulia, ti senti meglio di ieri? (Giulia, stai più bene di ieri?)

Guida meglio, per cortesia! Ho mal di stomaco e nausea.

Mio fratello Sebastiano cucina meglio di me.

Bambini, comportatevi meglio!

Ricorda! “Meglio” senza sostantivo

Avverbio: bene -> meglio ->benissimo

 

Lo stesso vale per PEGGIO:

Peggio = Più male (in modo peggiore)

Es. Quella gente sta peggio di noi. (Quella gente sta più male di noi.)

IMPORTANTE!!!

COME POSSIAMO EVITARE DI SBAGLIARE?

Gli avverbi (come MEGLIO E PEGGIO) sono invariabili e questo significa che non cambiano mai. Inoltre accompagnano dei verbi.

Invece gli aggettivi (come MIGLIORE E PEGGIORE) cambiano la parte finale in base al genere e al numero (i migliori, i peggiori) e accompagnano un sostantivo.

Ed ancora:
dopo i verbi: ESSERE, SEMBRARE E PARERE, al posto di MIGLIORE e PEGGIORE, possiamo usare gli avverbi MEGLIO E PEGGIO

Esempi:

Il suo cellulare di ultima generazione è MIGLIORE del mio.

Il suo cellulare di ultima generazione è MEGLIO del mio.

Questo materasso in lattice non sembra MIGLIORE del mio.

Questo materasso in lattice non sembra MEGLIO del mio.

Quale di queste cravatte fatte a mano ti pare MIGLIORE?

Quale di queste cravatte fatte a mano ti pare MEGLIO?

Ora che hai letto questa guida, prova a svolgere questo esercizio. Buona fortuna!
Meglio o migliore?

Scegli l’opzione giusta.

  • I gelati …….……. sono italiani.
  • Per me va ………………….. a casa di Giovanni, a che ora posso venire?
  • Ho visto Mariagrazia in centro e sta molto……………. di prima.
  • Ci vedo ………… dall’occhio sinistro.
  • Giovannini è il ……….. avvocato penalista di tutta la Lombardia.
  • Cerca di spiegarti ……………. ! Non ti capisco.
  • Marta è vestita ……….. di te.
  • La sofferenza mi ha reso una persona ………..
  • Non sei ………. di tua sorella!
  • Oggi hai cucinato ………… di ieri.
  • È ……. la vacanza al mare o in montagna? Quale ti piace di più?
  • Quest’anno ho fatto la …….. vacanza della mia vita.
  • La ……….. in inglese è Melania. Difficile fare … di lei.
  • Se devi scrivere quel saggio, … che lo fai di mattina, è il momento ….
  • A giocare a tennis sono il … nella mia classe. … di me non c’è nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.