Avanzato/C1 – Il paradosso del tempo libero

Ciao a tutti! Benvenuti sul podcast di howtomammamia, una pagina che ti aiuta a imparare l’italiano in modo semplice e divertente attraverso contenuti autentici. Io sono Imma un’insegnante qualificata di italiano per stranieri e sono la creatrice di how to mamma mia.com . 

Ti ricordo che puoi trovare la trascrizione di questo podcast sul mio sito howtomammamia.com, nella pagina podcast.

Allora, nel podcast di oggi parliamo di tempo libero, in particolare del paradosso del tempo libero. Oggi viviamo in un’epoca caotica e complice anche la pandemia, la nostra vita è fatta di ore ed ore di lavoro. Ci sentiamo più stressati che mai e ci sembra che non ci rimane un po’ di tempo libero da dedicare a noi stessi, alle persone che ci stanno vicino a alle nostre passioni. In realtà, non è così; abbiamo e come del tempo libero! Quindi, da dove viene questa percezione?

Questa sensazione è conosciuta con l’espressione “paradosso del tempo libero” ed è molto comune fra le persone che lavorano molte ore al giorno e che non riescono a staccare, a disconnettersi, in tutti in sensi. Infatti, tendono ad essere produttive anche dopo aver finito la loro giornata di lavoro; continuano a consultarsi con i colleghi, a mandare email, cercando magari di rispettare delle scadenze importanti. Una conseguenza inevitabile di questo comportamento è la sensazione di essere schiacciati, sopraffatti dal lavoro e questo a volte, può portare anche a peggiori performance lavorative. 

Io credo che una semplice soluzione a questo problema risieda nel trovare o nel ritrovare quelle attività che amiamo fare e che ci aiutano a staccare dal lavoro e ci fanno rilassare. Non essere in grado di disconnettersi dal lavoro e la conseguente sensazione di avere poco tempo libero, sono questioni strettamente legate all’utilizzo di dispositivi sempre connessi ad internet e responsabili della nostra incapacità di spegnere la mente. 

Smartphone, tablet, portatili sono sicuramente degli ottimi mezzi che ci aiutano a connettere con persone da ogni parte del mondo, soprattutto ora, a causa della pandemia. Tuttavia, sono dannosi e controproducenti se usati eccessivamente, specialmente durante il nostro tempo libero; infatti, l’ammontare di ore che trascorriamo su di essi è imbarazzante e molto più elevato rispetto ad appena 10 anni fa. Di conseguenza, non abbiamo tempo libero da dedicare alle nostre attività preferite, le nostre giornate ci scorrono davanti e torniamo a lavoro prima di rendercene conto.

Quindi, impariamo a spegnere la mente, a mettere da parte questi dispositivi e a disconnetterci; rincorrere le nostre passioni o dedicare del tempo a chi ci sta vicino è molto più importante di rispettare una scadenza di lavoro. Abbiamo ancora del tempo libero, dobbiamo solo imparare a sfruttarlo bene e al massimo!

Bene, amici, questo è tutto per oggi. Spero che questo podcast vi sia piaciuto. Ciao a tutti, alla prossima!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *